L'orso polare

Dal 1997, l'orso polare è diventato l'immagine di Refrigue e rimane ancora oggi presente nel logo del brand, sinonimo di forza e protezione.

L'orso polare

Dal 1997, l'orso polare è diventato l'immagine di Refrigue e rimane ancora oggi presente nel logo del brand, sinonimo di forza e protezione.

Uno dei più grandi carnivori terrestri

Uno dei più grandi carnivori terrestri

Trascorre la maggior parte della sua vita nell’acqua o nei pressi di essa, in regioni impervie e disabitate. Grazie a uno spesso strato di grasso corporeo sottopelle, gli orsi polari sono in grado di sopravvivere a temperature molto basse. Gli orsi polari non sono animali socievoli e non amano vivere in coppia. Se si vedono due orsi che camminano insieme o giocano, è sicuramente una madre con il suo cucciolo. Quando il cucciolo diventa autonomo, la madre lo allontana e lo obbliga a intraprendere il suo cammino.

PURTROPPO

i cambiamenti climatici stanno mettendo a rischio la vita dell'animale simbolo dell'Artico. Ogni anno si registra un nuovo record della temperatura più calda e del massimo ritiro dei ghiacciai, il che influisce sulla vita dell'orso polare, cambiandone le abitudini e l'aspetto fisiologico. Con la diminuzione della banchisa, gli orsi polari hanno difficoltà a trovare cibo, poiché, nonostante siano ottimi nuotatori, devono affrontare spostamenti sempre più lunghi e frequenti in mare aperto.
Le regioni artiche sono sempre più spesso interessate dall'estrazione di minerali, petrolio e gas con attività industriali che mettono a serio rischio l'ambiente dell'orso polare e delle altre specie artiche.
La situazione degli orsi polari è solo la punta dell'iceberg della crisi climatica che stiamo vivendo.
Abbiamo tutti la responsabilità di agire per mitigare gli effetti del cambiamento climatico e preservare il nostro pianeta. Ci sono molte cose che possiamo fare, come ridurre il nostro consumo di energia elettrica, utilizzare mezzi di trasporto meno inquinanti, mangiare meno carne e più vegetali, riciclare e ridurre gli sprechi.